Manutenzione campo in erba sintetica

MANUTENZIONE DEI CAMPI IN ERBA SINTETICA

Dopo aver analizzato nel dettaglio le tipologie di manutenzione da effettuare sui campi in erba naturale passiamo ora all’analisi delle attività manutentive da attuare sui campi in erba sintetica. 

Nonostante quanto molti pensano infatti, anche un campo in erba sintetica deve essere mantenuto attraverso interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria.
Per condizioni ottimali di gioco e per mantenere inalterate le prestazioni sportive di chi fa uso del campo, è necessario anche in questo caso, prevedere una strutturata e sistematica attività di manutenzione, in modo da mantenere inalterati i parametri prestazionali del campo.
Una corretta manutenzione limita inoltre il pericolo di infortunio degli atleti e permette di allungare notevolmente la vita del campo in erba sintetica. 


MANUTENZIONE ORDINARIA CAMPO IN ERBA SINTETICA

Ecco quali sono le piccole ma indispensabili regole da tenere a mente per non rovinare il nostro campo:
1. Non ostruire i canali di drenaggio e mantenerli privi di residui di qualsiasi tipo;
2. Non utilizzare gli stessi prodotti per la marcatura delle linee utilizzati per i campi di erba naturale;
3. Non utilizzare materiale infiammabile o non gettare mozziconi di sigaretta sul campo;
4. Non caricare il tappeto erboso con oggetti troppo pesanti (compreso veicoli o macchinari troppo pesanti);
5. Bagnare (non in modo eccessivo, il campo non va innaffiato ma rinfrescato) regolarmente il tappeto di erba sintetica per pulirlo da polvere ed evitare l’accumulo di sporco e inquinamento.

Oltre a queste semplici regole per mantenere il nostro campo nel migliore stato possibile, va effettuata una SPAZZOLATURA ORDINARIA del terreno di gioco secondo le seguenti modalità:
1. Spazzolare regolarmente due o tre volte al mese in periodo di utilizzo intensivo, diminuire nei periodi di pausa;
2. Utilizzare spazzole in setole di fibra sintetica, assolutamente vietate le spazzole con setole metalliche;
3. Spazzolare in modo trasversale o contropelo, in modo tale da non accumulare i residui di sporco che andrebbero a sedimentare e rovinare il campo.


MANUTENZIONE STRAORDINARIA CAMPO IN ERBA SINTETICA

Talvolta inoltre si rendono necessarie operazioni di manutenzione straordinaria, che devono essere eseguite una o due volte l’anno (ma va comunque calibrato in base alla grandezza del campo e all’intensità dell’attività svolta).  

Questi gli interventi che potrebbero essere necessari:
1. Verificare quantità di intaso prestazionale presente nel manto sintetico; i campi che non vengono regolarmente integrati di granulo in gomma subiscono oltre che una perdita prestazionale, anche un'usura anomala e precoce;
2. Arieggiatura dell’erba con un’apposita macchina;
3. Verifica della tenuta dell’incollatura e re-incollaggio delle parti eventualmente distaccate, con apposito collante;
4. Stracciatura di tutta la superficie con apposita rete metallica;
5. Operazione di reintegro granulo in gomma nei punti e nelle quantità necessarie a ristabilire i parametri qualitativi e prestazionali ottimali.

 

CHE IL TUO CAMPO SIA IN BUONO O PESSIMO STATO, CHE SIA IN ERBA SINTETICA O IN ERBA NATURALE, NON DIMENTICARTI DI PRENDERTENE CURA.  

 

CONTATTACI E CERCHEREMO INSIEME LA SOLUZIONE CHE FA PER TE!
Scrivi a tecnico@greensport.it
 

 

 

previous post

Terminati i lavori per la Parrocchia di Fatima (MI)