Progettazione e realizzazione di campi sportivi

PERCHÉ SCEGLIERE I CAMPI POLIVALENTI

Perché scegliere di realizzare un campo sportivo polivalente?

La polivalenza di un campo deriva semplicemente dalla coesistenza di almeno due discipline sportive diverse.
Pertanto un campo per essere polivalente non deve necessariamente includere quattro o cinque discipline differenti, anzi, tendenzialmente noi sconsigliamo di esercitarne più di tre, per non generare confusione. 

Ma i campi polivalenti sono performanti? 
O meglio, è possibile soddisfare realmente le esigenze di diversi sport?

Un campo polivalente viene concepito proprio per garantire alle discipline sportive che si svolgono sullo stesso una buona giocabilità.
È evidente che ogni sport necessita della sua specifica pavimentazione.
Ed è proprio per questo motivo che la polivalenza impone un abbinamento di discipline capaci di condividere diversi punti in comune richiesti alle pavimentazioni. 

 

Anche per i campi polivalenti diventa quindi fondamentale una progettazione puntuale che tenga in considerazione gli aspetti più caratterizzanti di ciascuno sport.

Alcuni di questi aspetti ricalcano di fatto le stesse logiche dei campi specifici per ogni disciplina come ad esempio: 

1) PENDENZA: è necessario che il campo venga costruito seguendo le giuste pendenze richieste dalle Federazioni sportive dei diversi sport;
2) PAVIMENTAZIONE: è fondamentale scegliere la pavimentazione sportiva che soddisfi le esigenze di tutte le attività;
3) SPORT: è importante che le discipline in questione non siano più di 3, in caso contrario la segnaletica sul campo potrebbe creare confusione;
4) ATTREZZATURE: smontare e rimontare le diverse attrezzature non deve diventare un impegno.
In fase di progettazione risulta quindi fondamentale porre la giusta attenzione al posizionamento delle stesse, studiando una predisposizione che sia in grado di rendere comode tutte le operazioni di smontaggio.

Tennis, calcetto, volley e basket sono le discipline che meglio coesistono sui campi polivalenti.
L’abilità sta nell’abbinare in modo sapiente una pavimentazione che non vada a penalizzare l’uno rispetto all’altro. 

La prossima settimana affronteremo il tema della scelta della pavimentazione sportiva migliore, proseguiremo poi con un approfondimento dedicato a tutte le opere a completamento come attrezzature, illuminazione e recinzioni per darvi infine delle indicazioni relative ai costi di realizzazione di un campo sportivo polivalente.

Non perdetevi le prossime news!

   

previous post

Terminati i lavori per la Parrocchia di Fatima (MI)